venerdì 22 giugno 2012

Le paradossali scarpe di Kobi Levi, calzolaio surrealista






Definirlo shoe-designer sarebbe riduttivo, diplomatosi nel 2001 presso la prestigiosa Bezalel Academy of Art & Design di Gerusalemme, Kobi Levi è un calzolaio surrealista.






Kobi fa volare la sua fantasia prendendo spunto da oggetti e animali che popolano il nostro quotidiano e così papere, tazzine da caffè, cani, gomme da masticare vengono reinventate e messe ai piedi di noi donne, rivoluzionando il concetto di scarpa.




Si tratta di sculture, di vere perle di design in cui la struttura della classica decolletée viene unita alle forme della natura per dare vita ad ironiche calzature fatte rigorosamente a mano.


Tutti possono indossare delle Ferragamo o delle Louboutin, ma ci vuole una certa ironia e uno spirito dissacrante per portare con nonchalanche delle Levi.

Per tutti gli spiriti stravaganti che se ne fregano degli sguardi della gente.



Queste sono le mie preferite....peccato che costino quanto un mese di stipendio!
Per ora mi accontento di ammirarle on line.